Approvato il progetto esecutivo del passaggio ciclopedonale del Binario 2

La Giunta ha approvato il progetto esecutivo.

L’Amministrazione Comunale di Rignano sull’Arno informa che oggi, venerdì 12 luglio, è stato approvato dalla Giunta il progetto esecutivo per la realizzazione del percorso ciclopedonale di collegamento tra gli impianti sportivi di Via Roma e il centro del capoluogo di Rignano sull’Arno attraverso il Binario 2.

Il progetto - consegnato già lo scorso gennaio 2019 - fa parte di un ampio programma di ridefinizione e miglioramento della mobilità sia stradale che ciclabile e pedonale ed è stato reso possibile grazie alle autorizzazioni rilasciate da RFI lo scorso mese di giugno con la firma della convenzione tra la società e l’Amministrazione.

Voglio ringraziare nuovamente RFI per la collaborazione e l'Ing. Mauro Badii, responsabile del nostro ufficio tecnico, che ha lavorato con determinazione e competenza per raggiungere questo obiettivo”, dichiara il Sindaco Daniele Lorenzini. “Questo progetto rientra nel più generale programma di riqualificazione e abbattimento delle barriere architettoniche che stiamo portando avanti in questi anni. Una volta completato, infatti, andrà a congiungersi con la recente riqualificazione degli spazi di Piazza della Repubblica e dei percorsi pedonali limitrofi che hanno compreso anche la realizzazione del nuovo ascensore di collegamento ai due binari.” L’opera permetterà l’uso promiscuo del percorso pedonale e del 2° marciapiede per raggiungere, senza barriere architettoniche e direttamente dal centro del paese, il sottopasso della stazione nonché l’area degli impianti sportivi e gli abitati di Via Roma.
L’importo complessivo dei lavori è di circa 700.000 euro mentre il progetto nel suo complesso ammonta a 940.000 euro.

Il progetto elaborato dal Comune di Rignano sull’Arno, oltre a mettere in sicurezza i pedoni, migliora anche l’accessibilità alla stazione che, negli scorsi mesi, è stata interessata da un importante ampliamento del parcheggio a servizio dei pendolari e dei cittadini.

Ultimo aggiornamento: Ven, 12/07/2019 - 13:47